giovedì 6

Stockholm Stories – Official Trailer Eng. Subtitle from Chamdin & Stöhr on Vimeo.

PASSO A DUE trailer from margherita pescetti on Vimeo.

ore 15.30
Il mondo addosso
di Costanza Quatriglio, Italia, 2006, 90′
Cosmi, Cinga, Mohammad Jan e Josef sono arrivati in Italia tutti minorenni rischiando molto e misurando la loro disarmata adolescenza con la durezza di un quotidiano prevalentemente ostile. Ci raccontano, con il sorriso spesso sulle labbra, attraverso il bel film di Costanza quadriglio, i loro Paesi, Afganistan, Moldavia, Romania e questa strana Italia, dove adesso vivono.

a seguire

Belles endormies
di Léa Rogliano, Belgio, 2013, 16′ 30”
Discorso visuale e poetico sui corpi delle donne, reali, virtuali sognati e sognanti.

a seguire

Passo a due
di Margherita Pescetti e Teresa Iaropoli, Italia, 2012, 49’
In un appartamento al centro di Milano vivono Gloria e Olivia, due ottantenni compagne di tante avventure per oltre quaranta anni. Hanno vissuto fuori dagli schemi e così continuano a fare.

a seguire

Ned med Vabbnene! (Giù le Armi)
di Holger-Madsen, Danimarca, 1914, 45’
Film antimilitarista tratto dal romanzo del Premio Nobel Berthavon Suttner e prodotto sull’orlo dell’abisso che, lo stesso anno, avrebbe inghiottito l’Europa e modificato l’assetto del mondo, il 1914. Film scelto per l’apertura del festival, per ricordare i cento anni dall’“inutile massacro” e rendere onore all’intelligenza e al coraggio di chi cercò di evitarlo.

ore 21.00
Serata in onore della Svezia

Stockholm Stories
di Karin Fahlén, Svezia, 2014, 97’
Cinque personaggi e le loro storie attraversano Stoccolma durante pochi giorni molto piovosi. Jhoan, giovane scrittore con una sua teoria sulla Luce e l’Oscurità nella metropoli. Douglas che vuole, a tutti i costi, l’amore di Anna per far la pace con se stesso e la propria timidezza. Jessica, pubblicitaria che non riesce a ottenere un’adozione. Thomas, che pensa solo al lavoro, ma ne è distratto da anonime lettere d’amore.

a seguire

Notre cri du Coeur. Le donne e il conflitto in Casamance
di Paola Montecorboli, Italia, 2013, 48’03”
La Casamance, territorio meridionale del Senegal, è teatro dal 1982 di un conflitto che oppone lo Stato nazionale al movimento indipendentista della regione. Le donne sono le principali vittime del conflitto ma hanno anche un ruolo centrale e riconosciuto dalla tradizione, nel difficile e contraddittorio cammino verso la pace.

Comments are closed.