domenica 9

Love During Wartime – Trailer (English subtitles, HD) from .

ore 10.30
Istituto Tedesco, Borgo Ognissanti 9
Focus Rivoluzionarie, Sante e Filosofe
Una��ereditA� per la��Europa in tre film di Margarethe von Trotta.

ore 15.30
Not funny
di Katharina Woll, Germania, 2014, 1a��
Spot soft ma efficace contro la��omofobia.

a seguire

Love during wartime
di Gabriela Bier, Svezia, 2012, 92a��
clomid tablets buy, clomid reviews. Che succede se due giovani, lui palestinese dei territori e lei ebrea israeliana si amano e si sposano? Nelle famiglie, in fondo, molto poco. Non A? cosA� per le societA� che si fronteggiano, dove la parola a�?tradimentoa�? viaggia tra detto e non detto, soprusi e discriminazioni. CosA� comincia la��avventura europea, sempre piA? a nord e la grande Storia si mescola a quella piccola ma preziosissima, degli individui.

a seguire

Deux Actrices
di Micheline LanctA?t, Canada, 1993, 95a��
Tra finzione e realtA�, due giovani attrici: Pascale BussiA?res e Pascale Paroissien, si raccontano come una storia parallela dentro il film che stanno girando. Quella di due sorelle che scoprono la��esistenza la��una della��altra da adulte e alla��improvviso sono costrette a fare i conti con questa nuova inquietante presenza.


ore 21.00
Serata Premi Gilda
Hannah Arendt

di Margarethe von Trotta, Germania, 2012, 113a��
Hannah Arendt, successo mondiale che ha scatenato discussioni appassionate. Offre un ritratto ben contrastato della filosofa imprestata al giornalismo per il processo Eichmann a Gerusalemme. Sottolinea il confronto con la��uomo che aveva organizzato lo sterminio degli ebrei voluto da Hitler, la��esecutore di ordini che rifiuta ogni responsabilitA� e la pensatrice che afferma: a�?Nessuno ha il diritto di obbedirea�?.

a seguire

Il mio cuore umano
di Costanza Quatriglio, Italia, 2009, 52a��

Scandito in tre capitoli a�� Se io sono qui a cantare e voi siete lA� A? solo un caso; Cammino sui vetri e non penso al dolore; A volte mi trovo nella direzione di un’altra vita - questo particolarissimo docufim, illuminato dalla presenza di Nada Malanima, ricostruisce, con rara cura e mano felicissima, lo sviluppo di una personalitA� artistica e i cambiamenti di un paese, il nostro, attraverso la forma espressiva piA? amata e condivisa: la canzone.

Comments are closed.