Browsing » Programma 2011

Mercoledì 9 novembre

Ore 16.00 Contatto di Maria Grech Italia, 2006, 8`30 v.o. it. st. ing. Questo film tenta, attraverso il mezzo audio-visivo, di stabilire un punto di contatto tra i due mondi, tra le due percezioni dei vedenti e dei non-vedenti. . Il pipistrello di Maria Luisa Carretto Italia, 2010, 10` v.o. it. Un breve filmato, datato [...]

Martedì 8 novembre

Ore 10.00 Palazzo Vecchio, salone de’ Dugento XIV Sigillo della Pace assegnato a Lorella Zanardo per Il corpo delle donne e a Maria Novaro per Las buenas hierbas. Ore 16.00 I gesti del suono, studio di una direzione d`orchestra di Silvia Lelli Italia, 2010, 37` v.o. it. ‘Ascoltare i gesti’ di una direttrice d’orchestra: esperienza [...]

Lunedì 7 novembre

Ore 16.00 L’infanzia di Orlandino. Antonio Pasqualino e l’Opera dei pupi di Matilde Gagliardo e Francesco Milo Italia, 2007, 60` v.o. it. st. ing. Antonio Pasqualino (1931-1995) ha fondato il Museo Internazionale delle Marionette a Palermo nel 1975. Proveniente da una famiglia di medici e artisti, accolto giovanissimo tra gli allievi di Lampedusa, chirurgo e [...]

Domenica 6 novembre

Ore 11.00 Auditorium al Duomo, Via de’ Cerretani 54/r, Firenze. Focus 40-40 In collaborazione con il Deutsches Institut- Florenz, “La distribuzione del cinema indipendente. Strategie organizzative e di comunicazione con pubblico e media”. Partecipano: New Day Films, USA, Basis Film Verleih, Berlino, Associazione Maude, Roma, Associazione Ada, Firenze. Ore 16.00 Rompecabezas di Natalia Smirnoff Argentina, [...]

Sabato 5 novembre

Ore 16.00 Io sono. Storie di schiavitù di Barbara Cupisti Italia, 2011, 61` v.o. it. Sapevate che in Italia il traffico di esseri umani è la terza fonte di reddito per le organizzazioni criminali, secondo solo ad armi e droga? Le vite, tra Crotone, Napoli e Roma, di Mohammad, Kabir, Jenifer, Julia e molti altri, [...]

Venerdì 4 novembre

Venerdì 4 novembre 2011 Ore 16.00 Miss Dorothy di Giulio Antamoro Italia, 1920, 60` Muto con didascalie in italiano Diana Karenne era nata a Danzica, si trasferì in Italia nel 1914 e divenne una delle dive più note, amate (e pagate) degli anni Venti. Una delle prime registe della storia, ideava e sceneggiava i suoi [...]