I Premi del 37 Festival di Cinema e Donne – The awards

XXXVII Festival Internazionale di Cinema e Donne

Persona

Dal 5 al 10 novembre- Cinema Odeon, Firenze

I Premi del 37 Festival di Cinema e Donne

Il XVIII Sigillo della Pace è stato assegnato:

Per il film di finzione ad Alessandra Pescetta, Italia, per La città senza notte. Motivazione:

Per aver mostrato la forza creativa del nuovo cinema dai molti linguaggi nel raccontare il disastro ambientale e sociale del presente, indicando soluzioni possibili.

Per il film documentario a Sonia Chamkhi, Tunisia, per Militantes. Motivazione:

Per aver ricostruito, tra passato e presente, la storia delle donne militanti in Tunisia, mostrando il loro ruolo fondamentale per la costruzione di una società più giusta e democratica.

Premio Gilda Film alla carriera alla scrittrice e regista Xiaolu Guo, presente con tre film da lei scelti, per aver raccontato, con stile originale e ironia, storie e persone della Cina attuale immerse nel grande disordine globale.

Premio Gilda Attrice all’attrice e modella giapponese Maya Murofushi per aver interpretato con grande sensibilità in La città senza notte la crisi di una donna di oggi scampata alla catastrofe e la sua volontà di uscirne attraverso l’arte e l’amore.

Premio Gilda Libro alla studiosa italiana Meris Nicoletto per il saggio “Donne nel cinema di regime tra tradizione e modernità”, per averci consegnato il primo studio organico sulla rappresentazione delle donne nel cinema del ventennio fascista.

Premio Anna Magnani assegnato dalla Giuria Junior, composta da universitari di varie facoltà fiorentine, è stato attribuito alla portoghese Margarida Madeira per Os Prisionieros. Motivazione:

Per aver affrontato un tema rilevante e poco trattato. Per aver utilizzanto con sapienza una bellissima animazione rispettando, senza mostrarli realmente, la dignità dei bambini. Molto apprezzata l’invenzione del gioco delle scatole.

Premio Alida Valli, assegnato dalla Giuria Senior composta da cinefili della città e da donne dell’associazionismo fiorentino, è stato attribuito alla tedesca Susanne Boeing per Wintersreise. Motivazione:

Per aver trattato un tema forte e drammatico con maestria registica. Privandosi di ogni ostentazione sentimentale e utilizzando un linguaggio asciutto, in cui si compongono organicamente movimenti di macchina, punti di vista e musica.

XXXVII Cinema e Donne International Festival

Persona
5th – 10th November – Cinema Odeon, Florence

The awards of the 37th edition:

The XVIII Sigillo della Pace has been awarded to :

Alessandra Pescetta for her fiction film La città senza notte (Italy).
Rationale:
The film shows the creative strength of the new cinema, which uses different styles, to talk about the environmental and social disaster of the present, and suggest possible solutions.

and

Sonia Chamkhi for her documentary film Militantes (Tunisia).
Rationale:
The film tells the story of activist women in Tunisia, between past and present. It shows their fundamental role in building a more democratic and just society.

The Premio Gilda Film for the career has been awarded to
the writer and director Xiaolu Guo.
Xiaolo Guo has selected and presented three of her films. She has told, with her innovative style and irony, the stories and people of contemporary China and their immersion in the big global disorder.

The Premio Gilda Actress has been awarded to
the Japanese actress and model Maya Murofushi.
Maya Murofushi has interpreted with great sensitivity the crisis of a woman that survived the catastrophe and her will to escape it through art and love in the film La città senza notte.

The Premio Gilda Book has been awarded to
the Italian researcher Meris Nicoletto
for her book Donne nel cinema di regime tra tradizione e modernità. It is the first comprehensive study of the representation of women in the cinema of the Fascist period.

The Premio Anna Magnani has been awarded by the Junior Jury, composed by university students, to the Portuguese director Margarida Madeira for her Os Prisionieros.
Rationale:
She has talked about a topic that is both important and quite unknown. With her wise use of a beautiful animation, she has talked about the dignity of children without really showing them. The invention of the game of boxes has been greatly appreciated.

The Premio Alida Valli, has been awarded by Senior Jury, composed by Florence cinephiles and women of various organisations of the city, to the German director Susanne Boeing for her Wintersreise.
Rationale:
She has talked about a strong and dramatic topic with great mastery. Without sentimental ostentation and with a simple and direct style, the movements of the machine, points of view and music find an organic balance.