Vivere altrove /Volontari Moltiplicatori di energie

Progetto Vavme

Vivere Altrove/Volontari Moltiplicatori di energie

 

L’attività Vavme (Vivere Altrove/Volontari Moltiplicatori di Energie) nasce dalla collaborazione tra il Laboratorio Immagine Donna di Firenze (Italia) e l’Associazione Presença Femminina di Funchal, Madera (Portogallo) nell’ambito del Programma Lifelong Learning-Grundtvig-Senior Volunteering Project.

 

Il progetto, della durata di due anni, prevede scambi e stages tra volontari delle due associazioni che parteciperanno, full immersion, alle attività con lo scopo di osservare, capire, sperimentare, confrontare e diffondere i risultati della loro attività.

Ci si propone di realizzare un’esperienza teorico/pratica di formazione e scambio finalizzata al miglioramento delle pratiche, all’ampliamento della dimensione europea dell’attività, e all’individuazione di possibilità di collaborazione permanente tra due associazioni che svolgono, pur attraverso metodologie e iniziative diverse, lavoro volontario in campi d’intervento affini.

Presença Femminina di Madera e Laboratorio Immagine Donna di Firenze si occupano di aiuto e prevenzione delle violenze contro le donne e tutela del loro benessere  psico-fisico-sociale, promuovono la lotta agli stereotipi di genere e di razza. Entrambe agiscono in collaborazione e con il sostegno delle istituzioni locali e nazionali dei loro paesi e sono interessate ad ottimizzare le forme del volontariato negli interventi socio-sanitari-ambientali e culturali rivolti al miglioramento della condizione femminile sul territorio di competenza.  Nello svolgimento del progetto sono costantemente perseguiti due obiettivi di comunicazione: l’analisi e l’uso delle nuove tecnologie, soprattutto visive, per la realizzazione di strumenti di formazione e intervento e la capacità di trasmettere conoscenze ed esperienze tra le generazioni.

 

Presença Feminina è un’organizzazione non governativa (O.N.G.) che si impegna nella difesa dei diritti e nella promozione del ruolo e della dignità delle donne nella società. Alla base del’attività associativa sono cinque obiettivi statutari a partire dai quali si dispiegano i diversi servizi di sostegno e si articolano tutte le attività.

-Facilitare gli accessi all’educazione, formazione e promozione delle donne.

-Fornire, alle donne, sostegno giuridico, psicologico e sociale.

-Proteggere e sostenere l’integrazione sociale delle donne vittime di violenza.

-Promuovere attività di socializzazione e organizzazione del tempo libero.

-Migliorare lo scambio di informazioni ed esperienze tra le istituzioni preposte al sostegno delle donne e le altre istituzioni.

Le principali attività che l’associazione svolge regolarmente sono:

  • Sostegno giuridico,psicologico e sociale alle donne e ai familiari che da loro dipendono.
  • Accompagnamento delle vittime, in situazione di rischio grave, nel percorso di inserimento nelle case rifugio.
  • Gestione di una Casa-rifugio per donne vittime di maltrattamenti/violenza domestica.
  • Sostegno dei residenti, ex residenti della Casa-rifugio nel processo di integrazione sociale – trasferimento dalla Casa-rifugio ad una residenza propria.
  • Messa in atto e potenziamento delle azioni di sensibilizzazione e approfondimento dell’informazione sul fenomeno violenza domestica/violenza di genere, indirizzate agli allievi/allieve della scuola primaria, secondaria e Università, donne, anziani e altri destinatari, in particolare minoranze etniche e migranti.
  • Corsi di educazione e formazione: alfabetizzazione e post-alfabetizzazione degli adulti. Arti e mestieri: partecipazioni alla celebrazione di ricorrenze particolari e importanti gornate di festa. Spettacoli, esposizioni tematiche, visite guidate e altri momenti di socializzazione e libera espressione della creatività.
  • Scambio di informazioni e attività con altre associazioni e istituzioni della Regione Autonoma di Madera, con altre regioni del paese, con altri paesi d’Europa a di altri continenti, in particolar modo appartenenti alla comunità dei Paesi di Lingua Ufficiale Portoghese- CPLP

 

La sede della Associazione Presença Femminina si trova a Funchal.

Funchal è il maggiore centro urbano di Madera, per questa ragione la stragrande maggioranza dei fruitori del suo lavoro provengono dal questa città.

Nella regione domina il settore terziario, strettamente legato al turismo, che coinvolge i settori del commercio, della ristorazione e dei servizi alberghieri, seguito dal settore secondario, con le industrie di costruzione, prodotti lattiero-caseari, fiori e artigianato. Il porto di Funchal è un centro turistico di rilievo di grande importanza per le crociere che fanno scalo qui provenienti dall’Europa e dirette verso il Marocco, le Isole Canarie, i Caraibi e il Brasile.

La consuetudine alla presenza dei turisti contribuisce al caratteristico spirito di accoglienza interculturale del popolo di Madera e motiva l’nteresse e il desiderio di aderire e partecipare a progetti interculturali/multiculturali.

 

Laboratorio Immagine Donna lavora da 32 anni a Firenze sui temi delle Pari Opportunità, della diffusione di una mentalità e di una metodologia nonviolente nella risoluzione dei conflitti individuali e sociali, sull’accoglienza dei migranti, sulla prevenzione della violenza nelle relazioni uomo donna e sul rispetto delle differenze utilizzando la comunicazione visiva con particolare attenzione alle nuove tecnologie.  Organizza un Festival annuale dedicato al lavoro delle donne nelle comunicazioni di massa e segnatamente nel cinema, allo scopo di individuare promuovere e far conoscere i migliori film, a soggetto o documentari che contribuiscono a modificare positivamente l’immagine femminile, eliminando gli stereotipi in favore della conoscenza e della comprensione dei problemi reali ma anche delle possibilità individuali e sociali di soluzione degli stessi. In collaborazione con il Comune di Firenze e la Regione Toscana sono stati istituiti concorsi e premi (il Premio Sigillo della Pace ad esempio) per incoraggiare giovani autrici ad operare in questo senso e offrire riconoscimento alle opere di maggior valore. L’Associazione svolge attività di formazione dei formatori per i servizi sociali e per i docenti delle scuole pubbliche e private della città e organizza ogni anno corsi e proiezioni sui temi della prevenzione della violenza, del superamento degli stereotipi di genere, di razza, culturali e delle barriere al dialogo, per gli studenti delle scuole superiori. Considera inoltre centrale il dialogo tra le generazioni favorendo i momenti di incontro e riflessione comuni tra giovani e anziani che vengono documentati in video. I filmati sono messi a disposizione anche per attività di ricerca delle scuole e dell’università. Altrettanto importante è il dialogo con le comunità di immigrati che vivono in Toscana che sono di frequente protagonisti di incontri pubblici con proiezioni di film dei paesi d’origine guidati da artisti e critici capaci di valorizzare le caratteristiche dei vari stili e delle diverse culture, con particolare attenzione al ruolo delle donne nei paesi d’origine e nella realtà della migrazione. Laboratorio Immagine Donna, inoltre, aderisce a tutte le iniziative di cooperazione per le grandi campagne internazionali di prevenzione della violenza e sensibilizzazione dell’opinione pubblica mirate al cambiamento complessivo della mentalità a favore di un’apertura europea di maggior respiro e del maggior rispetto delle diversità. Possiede un’esperienza pluriennale di accoglienza e integrazione temporanea di collaboratori stranieri in scambio, stage, o servizio volontario pro tempore, all’interno dei circuiti universitari o delle reti dei Festival delle  Donne europei e non europei.

 

Metodologia del Progetto VAMVE

Imparare a lavorare in team con operatori di un altro paese europeo, superando differenze linguistiche e di mentalità.

Elaborare nuove metodologie di comunicazione ed intervento confrontando le proprie esperienze con quelle che  si vengono a conoscere durante l’attività nel paese ospitante.

Sperimentare in prima persona il modo di operare dell’associazione che ospita per poter, poi, trarre elementi di valutazione e proporre programmi da svolgere insieme nelle due realtà.

Imparare a documentare il lavoro svolto per essere poi in grado di condividerne i risultati con gli altri membri dell’organizzazione che non partecipano direttamente all’esperienza e rendere questa stessa utile e, almeno in parte, ripetibile in altre occasioni e paesi diversi della comunità.

 

Obiettivi del progetto VAMVE

Empowerment femminile e solidarietà intergenerazionale. Individuazione di tutte le strategie per la migliore utilizzazione delle risorse over 50 e per il miglior impiego dell’active ageing. Circolazione di pratiche e metodologie che permettano la trasmissione di compenze e conoscenze dai più anziani ai più giovano ma anche di un flusso inverso di stimoli alla novità e al cambiamento/miglioramento delle prassi.

Individuazione e promozione dei migliori  film, e materiali prodotti nell’ambito più vasto della comunicazione visiva, atti a sottolineare il valore e l’importanza della partecipazione dell’elemento femminile alla rappresentazione e interpretazione del mondo, in favore di un più ampio e giusto concetto di cittadinanza in Europa.

 

 

 

 

 

banner ad