Il morso della montagna (2010)

Il morso della montagna (2010)

Regia: Laura Cini, Laura di Pasquale, Yuri Parrettini
Interpreti: Cecile Bonnet, Gianni Cischino, Marco Gallian, Margherita Gallian, Agnese Maria Marc, Giacomino Marc, Maria Maddalena Marc, Maria Teresa Martini, Mario Munari, Celestino Peyrache, Serena Seymand.
Italia, 2010, DV col., 9′
Lunedi 8

La storia di Bellino, paese sperduto nelle valli occitane, segue un corso ben diverso da quella degli altri paesi della montagna italiana. L’uomo di Bellino è stato infatti costretto a migrare in città a causa delle imprevedibili conseguenze di un’antica tradizione popolare: negli anni particolarmente freddi, gli antichi bellinesi pensavano che invertendo i ruoli tradizionali tipici tra uomini e donne, si potesse modificare la natura e invertire il corso di una stagione nata male…

Laura Cini

È nata a Firenze nel 1968. Studia sceneggiatura a Roma e nel 1987 si trasferisce a Londra dove prosegue gli studi in Cinema e Fotografia. Nel 1994 consegue il BA Hons Film and Video al London Institute, laureandosi come regista con il cortometraggio a soggetto Grandparents. Lavora in seguito tra Londra e Roma come assistente al montaggio, poi come regista di videoclip. Nel 1999 fonda a Londra una piccola casa di produzione. Collabora come docente a corsi di scrittura e produzione cinematografica per una scuola media. Ha scritto, nel 2005, la sceneggiatura del lungometraggio Soft Maniacs tratto dal romanzo omonimo della scrittrice americana Maggie Estep. Recentemente consegue una seconda laurea in Geografia umana con tesi sul Malawi. Si occupa ora di documentari, soprattutto di carattere antropologico.

Filmografia

Dinosaur (cortometraggio, 1992); Inconsequential (cortometraggio, 1993); Grandparents (cortometraggio, 1994); In ritardo (cortometraggio, 1997); Wrapped (cortometraggio, 1999); Creative Women of Lake Bunyonyi (documentario, 2010); Il morso della montagna (mockumentary, 2010).

Laura di Pasquale

Antropologa, conduce ricerche sull’immigrazione dal 2003, con particolare attenzione al razzismo e agli approcci alla salute (FRA Fundamental Righst Agency EU, Min. Salute, OIM). Collabora anche con case di produzione di documentari per la realizzazione di schede didattiche per le scuole e ricerche (Zero con Giulietto Chiesa, Gangafilm). Ha frequentato la Scuola di Cinema Anna Magnani a Prato. Con Camminare all’ indietro in via Colombo (opera prima) ha vinto il Premio Speciale della Giuria ad Arcipelago 2010 – sezione Nuovi Italiani.

Yuri Parrettini

Montatore, direttore della fotografia, grafico e regista, opera principalmente nel campo del documentario sociale, spaziando attraverso il teatro, il video musicale e la fiction. Suoi il montaggio, le riprese e la grafica di Cinema Universale D’Essai, documentario che inaugura il festival dei Popoli e viene distribuito nelle sale cinematografiche ottenendo un buon successo di pubblico e di critica.