Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi (2010)

Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi (2010)

Regia: Rosalba Vitellaro
Soggetto e sceneggiatura: Rosalba Vitellaro, Alessandra Viola e Valentina Mazzola
Musica: Sample sas
Produzione: Rai Fiction e Larcadarte.
Italia, 2010, Imx dvd col., 26′
Domenica 7

Negli anni ’50 a Palermo due amici e compagni di scuola, Giovanni e Paolo, cercano con l’aiuto di altri compagni di liberare dal Male oscuro la loro città e i suoi abitanti, improvvisamente diventati cinici e violenti dopo aver incontrato il Mago Nivuru che ha tolto loro l’anima e li ha trasformati in pupi. Una metafora delicata che affronta il tema della mafia, senza trascurare effetti umoristici ma anche approfondimenti sui difficili temi dell’omertà e del bullismo. La solidarietà e l’unione del gruppo, daranno i suoi frutti. Giovanni e Paolo liberano le anime dei cittadini e si godono la festa di Santa Rosalia da veri eroi.

Le figure di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino sono rimaste ben impresse nella mente di tutti, e le iniziative create con lo scopo di tenere viva tra i ragazzi la memoria dei due magistrati sono sempre buone occasioni per ricordare gli eventi drammatici che sconvolsero l’Italia e come il male debba essere combattuto. Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi è un cartoon che racconta in forma di favola una storia ambientata nella Palermo degli anni Cinquanta e i protagonisti portano i nomi Giovanni e Paolo proprio in omaggio ai due magistrati che in quegli anni erano davvero giovani amici a Palermo e proprio come loro lottano contro ogni prevaricazione e a favore della giustizia.

Al cartone hanno prestato le loro voci tra gli altri Leo Gullotta, Donatella Finocchiaro e Claudio Gioè.

E’ un esempio di televisione di servizio pubblico. Un racconto insieme profondo e leggero, idealista e realista. Un messaggio di educazione alla legalità in un paese troppo spesso senza memoria.

Antonio di Bella

Rosalba Vitellaro

Dal 2001 dirige lagenzia di produzioni video e di cartoni animati Larcadarte, con sede a Palermo. Lavora come regista, realizza cartoni animati, documentari e spot. Tra i suoi lavori i cartoni Benedetta (2006), Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi (2010) e i documentari Pietramare (2009), Parco delle Madonie (2008) e Belice 35 anni dopo (2003).